cdc300_daea016180f24ea0b74b6a2cecb0666e

Damigelle e paggetti, piccoli protagonisti in un giorno davvero speciale!

Se amate i bambini e ne apprezzate l’allegria, ma anche l’imprevedibilità, potete prevedere che la vostra marcia nuziale sia allietata da un corteo di paggetti e damigelle. Secondo la tradizione sono sempre in numero pari, preferibilmente due o quattro, e vanno scelti tra i propri nipoti o figli di parenti o amici. In realtà il numero di bambini potrebbe essere anche superiore ma ricordatevi che troppi bambini possono trasformare la marcia nuziale in una ricreazione. Nella scelta vanno sicuramente scartati i bambini al di sotto dei quattro anni perché non hanno una maturità tale da poter svolgere il compito loro assegnato, e quelli al di sopra degli otto perché si ritiene abbiano perso l’innocenza necessaria.

cdc300_daea016180f24ea0b74b6a2cecb0666e

Una damigella apre il corteo nuziale reggendo un cestino colmo di petali di fiori, che lascia cadere al passaggio della sposa, o in alternativa un piccolo bouquet simile o identico a quello della sposa. Al suo fianco vi sarà un paggetto, che sorregge il cuscino con le fedi, un incarico che, per ragioni pratiche, è preferibile assegnare a un bambino di almeno sei anni. Se vi sono altre due o più damigelle, si sistemano in coppie della stessa altezza, e seguono la sposa reggendole il velo e per tutta la cerimonia sarà loro compito evitare che questo intralci gli eventuali spostamenti e movimenti.

Una volta arrivati sull’altare, paggetti e damigelle possono prendere posto di fianco ai testimoni, o sedersi sulle panche accanto ai propri genitori. Per l’uscita lo schema è lo stesso, con paggetti e damigelle che precedono gli sposi. A fine ricevimento, gli sposi potranno chiedere ai bambini di aiutarli a distribuire le bomboniere.

37ef2732f1d4a77a44133fd35d11c198

Oltre che conferire un ottimo effetto scenografico la presenza di damigelle e paggetti dona alla cerimonia un tocco di simpatia e originalità. I bambini devono però essere preparati con attenzione per evitare che possano rovinare la festa! È importante quindi stabilire la loro presenza con un certo anticipo affinché i genitori possano prepararli al loro compito. È assolutamente indispensabile prevedere una prova generale in cui i bambini possano realmente rendersi conto del proprio ruolo all’interno della funzione.

In genere è la sposa che si occupa dell’acquisto degli abiti per paggetti e damigelle avendo cura di scegliere dei tagli classici e che in qualche modo richiamino il proprio abito da sposa. Per i vestiti delle damigelle sono molto indicati gli abiti a vita alta, accompagnati da una corona di fiori sulla testa. Per i paggetti pantaloni lunghi o corti all’inglese, camicia bianca, giacca elegante e cravatta. Le scarpe per le damigelle potranno essere delle ballerine mentre quelle dei paggetti classiche scarpe inglesi.

s-l1000

nozzeadvisor 07-11-2017